Pubblicato il Lascia un commento

Beach waves: ed è subito acconciatura!

Anche se tra un po’ i tempi da spiaggia saranno finiti, l’acconciatura da mare resta di tendenza. Qui vi spieghiamo come realizzarla in poche semplici mosse.

Ci sono 4 modi principali per realizzare lo stile beach waves e qui ve li spieghiamo tutti.

Bigodini

Andate a letto con i bigodini messi in modo disomogeneo (prediligete i bigodini flessibili o quelli larghi): dopo una notte così, la piega reggerà per tutta la giornata senza problemi. Se lo ritenete necessario, potete fissare il tutto (ma sempre in maniera morbida) con della lacca.

Piastra

Dopo aver lavato e asciugato i capelli in modo da ottenere un effetto mosso, procedete con la piastra per ottenere beach waves. Dividete la capigliatura in due zone che a loro volta saranno divise in ciocche. Non partite dalla radice, ma da metà lunghezza e avvolgete le ciocche intorno alla piastra più volte, a seconda del capello. Ripetete, se necessario, più volte l’operazione: fissate con un po’ di lacca.

Spray homemade

Mescolate per bene il composto fatto con mezzo cucchiaino di olio di cocco (regolatevi a seconda della lunghezza dei vostri capelli e delle loro caratteristiche, per es. se avete i capelli grassi diminuite la dose), un bicchiere di acqua calda, un cucchiaino di sale. Il composto deve risultare piuttosto liquido perché andrà spruzzato sulle chiome, se troppo denso ciò non sarà ovviamente possibile. Procedete poi all’asciugatura con diffusore.

Trecce

Prima di andare a letto, fate delle trecce non troppo strette. Al mattino, sciogliete i capelli e fissate il tutto con un po’ di lacca. Effetto beach waves semplice quanto garantito!

 

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Bed head sempre più di moda!

Non abbiamo dubbi sul fatto che conosciate il significato dei termini “bed” ed “head”, ma forse non avevate mai pensato di poterli applicare ad un’acconciatura per così dire “da letto”!

Associando, infatti, i termini “letto”e “testa” ovvero “bed” e “head”, il “da letto” è presto spiegato: parliamo di un look semplice, scomposto, naturale, quasi come se foste appena sveglie.

Gli anni 2017 e il 2018 bandiscono i tagli stereotipati, freddi, fissi, mentre danno il benvenuto alla morbidezza, al dinamismo, alla spontaneità, all’idea di movimento in generale. Non occorre preoccuparsi più di tanto delle ciocche ribelli, l’effetto mosso è voluto, ricercato, quindi i capelli lasciateli pure andare dove vogliono!

Lo stile bed head, infatti, è sempre più di moda, così come l’effetto beach waves ovvero da capelli ondulati e mossi come foste andate al mare. Anche d’autunno e d’inverno, la tendenza all’ondulato non scomparirà, anzi, si intensificherà, sia per i tagli corti, caschetto incluso, che per quelli lunghi che danno modo di giocare molto con accessori e pettinature legate o semilegate, con boccoli ricadenti e frange voluminose.

I capelli effetto mare e in stile bed head restano di grande tendenza e aiutano quante hanno i capelli mossi a trovare un proprio equilibrio. La fascia da beach waves si trasforma in autunno e inverno in fascia di tessuto con duplice funzione: mantenere in ordine i capelli e non prendere freddo.

Insomma, la moda 2017-2018 è spettinata! Del resto, qualcuno diceva che per vivere e per farlo bene, bisogna vivere spettinate, lasciandosi andare a partire dalla chioma!

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Accessori capelli sposa: qualche idea

Ami gli accessori ma non sai quali indossare nel tuo giorno più bello?

La scelta è vasta, non ne hai che l’imbarazzo!

Se hai scelto di portare il velo, puoi applicare glitter qua e là per rendere le nozze ancora più luminose oppure optare per forcine con sopra degli strass, mentre se ti senti più figlia dei fiori, sappi che le coroncine hippy ultimamente vanno molto di moda.

Ancora, puoi optare per la veletta, specie se l’afa estiva ti logora. Questo è uno degli accessori che, se scelto bene, può darti un tocco molto particolare e può rappresentare una soluzione ottimale rispetto al velo lungo che non è gradito da tutte le spose.

Se quel giorno indosserai delle perle, un accessorio che le richiama può essere una saggia scelta: tanti sono i fermacapelli con clip oppure i cerchietti che le ripropongono in quanto le perle sono da sempre indice di semplicità ed eleganza.

 

Molto gettonati, tra gli accessori sposa, i fiori in tulle con punto luce da scegliere rigorosamente abbinati al tessuto dell’abito o quantomeno degli altri accessori: pochette o ventaglio, ad esempio.

I diademi sono gli accessori preferiti dalle più romantiche, dalle donne che vogliono che le proprie nozze siano connotate da una vena principesca.

Anche la fascia può mostrarsi più utile di quanto si pensi: parliamo di un dettaglio elegante che viene utilizzato per raccogliere i capelli in uno chignon oppure nascondere particolari del viso non graditi.

C’è, infine, chi, più classicamente, opta per le rose applicate o applicabili sui fermagli o sulle spille, specie per mantenere le ciocche frisè, ma anche tra i capelli in modo apparentemente casuale ma semplice e d’effetto. Molto di moda, oltre alle rose, le orchidee, soprattutto le bianche.

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Qualche idea per i capelli lunghi

Vi sentite stanche di portare i capelli lunghi, uniformi, classici?

Niente paura: qualche idea ve la diamo noi per rinnovare il vostro look senza tagliare i capelli lunghi a cui magari siete molto affezionate!

Per quanto riguarda la riga in mezzo, va detto che è un must che non passa, l’importante è che non sia troppo definita: se lo è, portate i capelli un po’ mossi. Le nuove tendenze sono contro i capelli fissati come “da lacca”.

La frangia è intramontabile per i capelli lunghi poiché dona loro un tocco di vivacità senza osare troppo.

Se amate i frisée, sappiate che sono di nuovo di moda, persino sul caschetto: occhio al cosiddetto wob con onde piatte ma vivaci.

Ciuffi ondulati, scalati, voluminosi, mossi: tutto può aiutare a celare un viso spigoloso oppure asimmetrico; qualche trucco da utilizzare c’è sempre, sappiatelo! La stessa cosiddetta riga in mezzo, anche se classica, ha un suo duplice scopo: mantenere i capelli in ordine e affinare le sproporzioni del viso.

Tendenze anni 70, hippy e rock si miscelano così in tagli che delineano una persona carismatica, capace di scegliere con determinazione, a partire dalla chioma.

Semplicità, dunque, ma anche carattere connotano i tagli di capelli che ben si prestano a trecce laterali, un po’ scomposte, a chiome ondulate con fiorellini qua e là (molto di moda anche le coroncine hippy), ad acconciature ondulate e morbide, ma ordinate, code romantiche basse o alte con tanto di frisé ricadenti sino ad arrivare al long bob extralarge, la tendenza del momento, ovvero il caschetto lungo che dona femminilità e fa sembrare più giovani!

Dunque, che aspettate a provare?

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Il bob destrutturato: il taglio sovrano 2017-2018

Voglia di dinamismo? Ok al bob destrutturato!

Avete voglia o bisogno di dare un taglio alla vostra chioma per cambiare o sembrare più giovani e /o sbarazzine?

Beh, se le cose stanno così, allora sappiate che il bob destrutturato ha dominato il 2017 e sarà in prima fila anche durante il 2018.

Stiamo parlando di un taglio che piace a tutte le donne, piccole e grandi, e sta bene quasi a tutte per la sua versatilità. Una volta il caschetto non era “permesso” a tutti i visi, ma proprio per questa sua caratteristica “destrutturante” il bob è ok quasi per tutte le ragazze e per le donne più in là con gli anni che, grazie ad esso, acquisiscono un’aria più sbarazzina.

Una ciocca di capelli morbida può servire a celare un naso un po’ lungo o un viso spigoloso, adattandosi alle esigenze ed al taglio di viso della maggior parte delle donne.

Il 2017 e il 2018, quindi, dicono sì al bob destrutturato ovvero al caschetto molto scalato che alleggerisce il viso grazie all’effetto di contrasto determinato dall’alternarsi dei suoi cosiddetti pieni e vuoti, perfettamente in linea con lo stile morbido dell’anno che rifugge i capelli perfetti per lasciare spazio all’armonia, alla morbidezza, alla versatilità ed al dinamismo. Capelli mossi ma non disordinati, quindi.

A coloro che vogliono osare ancora di più, consigliamo il wob ovvero il caschetto ad onde, una sorta di carré frisé di estremo effetto.

Sono meno precisine, quindi, ma più casual le donne 2017-2018, con i capelli che si muovono, tipici di una personalità impegnata e dinamica, sempre e comunque femminile e in ordine.

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Troppo caldo: raccogli i capelli così

Il caldo c’è ma niente paura: i capelli puoi raccoglierli così.

A volte basta solo un po’ di fantasia per celare capelli disordinati o non proprio “freschi di shampoo”.

L’alleata numero uno del 2017 per mantenere i capelli in ordine è la fascia che si può indossare in diverse varianti: con la parte larga posta sulla fronte, a mo’ di elastico per raccogliere i capelli in uno chignon, lasciando andare in avanti la frangia, riportando indietro i capelli corti che con la salsedine non trovano un loro perché, applicando dei fiorellini qua e là in stile flower power, ecc…

Altri alleati dei capelli quando si suda molto sono i ferrettini che aiutano a mantenere le ciocche in ordine. Utilizzateli del vostro colore di capelli se non volete che si noti la differenza con essi oppure sceglieteli con brillantini per una serata chic o, ancora, date un tocco fluo a voi stesse, seguendo una delle tendenze maggiori di quest’anno.

Utilizzate il reggi-chignon ovvero il velo che serve a reggere la chioma da chignon per capelli sempre in ordine. Se non avete i capelli della stessa lunghezza ma, ad esempio, avete un taglio scalato, aiutatevi con dei fermacapelli e dei ferrettini per fissare il tutto.

Optate per l’intramontabile coda di cavallo se avete poco tempo: qualche accessorio servirà a renderla particolare nella sua semplicità.

Molto di moda sono anche le trecce, specie per chi ha un’amica romantica: in particolare, molto di moda è l’acconciatura “boxer braids” a metà tra coda e treccia.

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Capelli sfibrati: i trattamenti giusti

L’estate sta finendo ma i capelli sono sempre sfibrati?

Niente paura, con qualche rimedio, la vostra chioma tornerà lucente come prima.

Innanzitutto bisogna entrare nell’ottica che non è soltanto necessario prevenire e/o curare ma “mantenere” ovvero prendersi cura dei propri capelli anche nei periodi che non necessariamente precedono o seguono il periodo di mare o di stress.

Insomma, così come esistono le diete di mantenimento, ci sono i trattamenti di mantenimento per i propri capelli.

Di certo, il periodo estivo non è dei migliori per il benessere dei capelli poiché il sudore, il cloro delle piscine e la salsedine li indeboliscono e li rendono aridi.

Importantissimo è usare shampoo che non siano aggressivi, anche se avete i capelli grassi, altrimenti otterrete l’effetto contrario, avendo capelli da lavare tutti i giorni perché ricchi di olio.

Proprio un olio vegetale secco, invece, può rappresentare la soluzione ai vostri problemi da capelli inariditi a causa del sale. L’importante è distribuirlo soltanto sulle punte, evitando le radici, al fine di non ingrassare il cuoio capelluto. L’olio è una soluzione ottimale per i capelli colorati che tendono a scolorirsi a causa del sole estivo.

Sì alle maschere idratanti più che nutrienti, sì agli impacchi wet fai da te oppure acquistati in erboristeria et similia, sì agli spray che contengono cheratina, no a gel e lacca che seccano ancor di più i capelli e li sporcano.

A fine estate, inoltre, un taglio vi aiuterà a rinforzare i capelli sfibrati, eliminando le tanto odiose doppie punte.

Francesca Martire