Pubblicato il Lascia un commento

Troppo caldo: raccogli i capelli così

Il caldo c’è ma niente paura: i capelli puoi raccoglierli così.

A volte basta solo un po’ di fantasia per celare capelli disordinati o non proprio “freschi di shampoo”.

L’alleata numero uno del 2017 per mantenere i capelli in ordine è la fascia che si può indossare in diverse varianti: con la parte larga posta sulla fronte, a mo’ di elastico per raccogliere i capelli in uno chignon, lasciando andare in avanti la frangia, riportando indietro i capelli corti che con la salsedine non trovano un loro perché, applicando dei fiorellini qua e là in stile flower power, ecc…

Altri alleati dei capelli quando si suda molto sono i ferrettini che aiutano a mantenere le ciocche in ordine. Utilizzateli del vostro colore di capelli se non volete che si noti la differenza con essi oppure sceglieteli con brillantini per una serata chic o, ancora, date un tocco fluo a voi stesse, seguendo una delle tendenze maggiori di quest’anno.

Utilizzate il reggi-chignon ovvero il velo che serve a reggere la chioma da chignon per capelli sempre in ordine. Se non avete i capelli della stessa lunghezza ma, ad esempio, avete un taglio scalato, aiutatevi con dei fermacapelli e dei ferrettini per fissare il tutto.

Optate per l’intramontabile coda di cavallo se avete poco tempo: qualche accessorio servirà a renderla particolare nella sua semplicità.

Molto di moda sono anche le trecce, specie per chi ha un’amica romantica: in particolare, molto di moda è l’acconciatura “boxer braids” a metà tra coda e treccia.

Francesca Martire

Pubblicato il Lascia un commento

Lo stile wet : l’acconciatura da caldo

Torna di moda il look wet .

Già vi disperate all’idea della vostra acconciatura con il caldo?

Niente paura, esiste lo stile wet che vi viene incontro nelle torride giornate estive.

Una mossa intelligente e alla moda è optare per una pettinatura “wet” vale a dire “bagnata” che rientra a pieno nel look da mare e non lascia indifferenti, nonostante la sua semplicità di realizzazione.

Il look wet si rivela adatto, in particolare, alle donne che hanno i capelli crespi, difficili da domare, che diventano ingestibili con il sale marino quando si inizia ad andare sulla spiaggia.

Innanzitutto, va chiarito, in questi casi si necessita di un’idratazione intensa, pertanto consigliamo di usare un olio rigenerante sulle punte oppure di fare una maschera, in particolare con l’olio di cocco. Un prodotto ai cristalli liquidi, inoltre, può darvi una mano a mantenere le punte “pesanti” evitando che i ciuffi svolazzino troppo.

Di giorno, utilizzate un po’ d’olio, senza esagerare, anche per l’acconciatura stessa, in modo da fissare i capelli con effetto bagnato, ma senza renderli troppo grassi. Uno spruzzo di lacca fermerà il tutto.

Direttamente dagli anni ’90, torna la moda wet anche per la sera, quando al posto dell’olio potrete utilizzare un gel da pool party.

Non abbiate timore di mostrare qualche ciocca fuori posto: la tendenza del momento è quella del look naturale! L’effetto wet permette di sistemare i capelli lunghi senza troppa difficoltà anche durante il periodo estivo, quando una sudata annulla qualsivoglia effetto piastra! Che aspettate, dunque? Tuffatevi tranquillamente con la testa sott’acqua, al resto ci pensa l’effetto wet !

Francesca Martire