Pubblicato il Lascia un commento

Scegli il taglio a scodella per capelli al top

E’ la ‘scodella’ il taglio del 2018

 

E’ il taglio a scodella ad imporsi già nei primi mesi del 2018.

Gli esperti di look dicono che detterà legge anche in estate, periodo in cui si preferiscono i tagli versatili, corti, da adattare facilmente alle alte temperature.

Phon e piastra sono infatti banditi nei periodi di estremo calore e anche ai capelli fa bene l’asciugatura nature al sole, non dimenticando di proteggerli, soprattutto per quel che riguarda le punte.

Parliamo del cosiddetto taglio finto corto, quello che molti hanno definito quasi rock poiché ricorda alcune tra le più famose cantanti appartenenti a questo genere musicale.

 

Il taglio detto anche “bowl cut” è stato reso celebre dalla modella e attrice americana Peggy Moffit nata nel 1940 che è divenuta una sex symbol durante gli anni ’60.

Il suo stile, divenuto quello dell’epoca per antonomasia, includeva ciglia finte e trucco importante per gli occhi, insieme al taglio detto in gergo  “scodella asimmetrica”.

 

Fu Vidal Sassoon, stilista britannico nonché innovativo coiffeur, a creare il taglio per lei.

Sassoon divenne talmente celebre per le sue idee innovative, soprattutto in ambito capelli, che aprì a Los Angeles una catena di negozi negli anni ’70, ottenendo uno strepitoso successo.

 

Il taglio a scodella spettinato va oltre la classicità, spezza i legami con l’idea di donna remissiva, al contrario, si lega all’idea di donna che sa il fatto suo, che decide in autonomia della sua vita, che mostra il suo volto nella sua totalità.

Semplice da mantenere in ordine, il bowl cut regala alla donna un aspetto deciso, specie se si sceglie di tenere la frangia a mò di ciuffo che dona maggiore risalto allo sguardo.

Insomma, il taglio a scodella diviene così il riflesso si una scelta di moda della donna che gioca con se stessa senza perdere il suo appeal e la sua femminilità sebbene rinunciando alla folta capigliatura che da sempre dà l’idea di femminilità.

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

I colori per capelli più cool dell’anno

I colori più in del 2018

 Avete voglia di rinnovarvi dalla testa ai piedi? La prima mossa da fare è puntare sui vostri capelli.

Del resto, così facendo partiamo proprio dal capo di tutto, come si suol dire.

Dunque, le tendenze del momento sono i tagli corti, questo ormai è risaputo.

Ma come è meglio colorare i nostri capelli per essere il più alla moda possibile?

Viene di conseguenza che, se la piega deve essere morbida, scomposta, naturale, non può che essere lo stesso per il colore. Del resto, la naturalezza la fa da padrona per l’anno in corso.

Niente decolorazioni proibitive, quindi, né toni da tintura troppo pesanti.

Piuttosto, optate per un look capelli semplice e per colori naturali.

Pertanto, non distanziatevi molto dalla vostra colorazione naturale di capelli, scegliendo toni poco distanti da essa, garantendo un effetto non troppo scostante e che sia, per l’appunto, il più naturale possibile.

Optate per riflessi lunari più che solari oppure scegliete tinte non troppo sul biondo se siete di base castana. Se, invece, siete molto chiare, potete osare con un paio di toni in più, sempre sotto consiglio del vostro hair stylist di fiducia per non avere sgraditi effetti sorpresa!

Sulle passerelle, le modelle sfoggiano colorazioni di capelli di tutte le gradazioni, ognuna rispetto al suo colore di base. Parliamo di tonalità che vanno dal biondo al castano e persino al rosso. Del resto, tutto dipende dai propri capelli. Abbandonate, dunque, l’idea di balayage, shatush e e ombré estremi, ma datevi al rosso naturale o ramato, al castano cenere o al caramello o, ancora, al biondo leggermente sfumato, in modo da conferire armonia alla capigliatura nel suo insieme.

Le ciocche in movimento faranno il resto, conferendo ai capelli un aspetto semplice quanto cool partendo dal taglio, arrivando al colore.

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

Le acconciature capelli per sciare al meglio

Sciare con capelli al top

Sciare comodamente pur restando alla moda? Si può!

Noi ne abbiamo le prove.  Chi ha detto che sport fa rima con capelli scomposti?

Tutto sta nel sapersi organizzare e, se proprio non vi viene nulla in mente, qualche consiglio ve lo diamo noi.

Ecco allora che l’idea di libertà sportiva non si dissocia dal concetto di libertà per quanto riguarda i capelli che non devono esserci d’intralcio ma devono apparire in ordine per le foto ricordo della vacanza o del week-end sulla neve.

Il 2018 impone il taglio nature e con esso le acconciature non perfette, pertanto non preoccupatevi di essere esageratamente rigorose con le chiome ribelli.

 

In particolare, per non bagnare i capelli, vi consigliamo di munirvi di cappelli e dobbiamo dire che ce ne sono per tutte, davvero di qualsiasi tipo.

Molto di moda è il colbacco che unisce la moda all’eleganza, ma molto in voga sono anche i copricapi con paraorecchie, utili e particolari al contempo, grazie ad una moda che ci preserva al meglio dal freddo.

Ancora, una fascia potrà aiutarvi a mantenere all’indietro la frangia che può creare fastidi mentre vi dedicate al vostro sport preferito.

Una treccia è sempre top (basta guardare le foto delle attrici più famose in vacanza bianca che le preferiscono a tutte le altre acconciature) e permette di tenerla distesa, lunga, oppure di raccoglierla in uno chignon. Infila i capelli sotto il berretto e vedrai che potrai sciare in tutta tranquillità!

Consigliamo gli elastici per tenere la chioma ferma: questi sono di gran lunga da preferire alle pinzette e ad i vari ferrettini che possono impigliarsi nei cappelli e provocare dolore se indossate berretti stretti.

 

 

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

3 curiosità sui capelli

Lo sapevi? Ecco 3 curiosità sui capelli che non conoscevi

Siamo convinti di conoscerci bene e, di conseguenza, di sapere tutto sul nostro corpo e quindi anche sui nostri capelli.

La verità è che, invece, c’è sempre qualcosa da scoprire, per cui ecco 3 curiosità sui capelli che siamo quasi sicuri che non conoscete.

1) Perdo tanti capelli: sono troppi?

Innanzitutto, quando spesso dopo lo shampoo, pettinandoci, ci lamentiamo di perdere troppi capelli, dovremmo capire se effettivamente è così.

In pratica, ogni essere umano, perde giornalmente dai 60 ai 100 capelli, ragion per la quale occorre spazzolarli sia al mattino che alla sera, anche al fine di attivare la circolazione del sangue nella zona del cuoio capelluto. Spazzolare i capelli con delicatezza un paio di volte al giorno aiuta la circolazione, facendo sì che i capelli risultino meno deboli, garantendo di perderne di meno. Diete drastiche, stress, farmaci, abuso di alcool e droghe contribuiscono alla perdita di capelli che va tenuta sotto controllo se si protrae per più di un mese con cospicua perdita degli stessi (più di 100 al giorno).

2) Ancora, sapete quanto sono resistenti i capelli?

Non facciamoci ingannare dall’idea che il loro ciclo di vita sia breve, che ne cadano molti, che facilmente si dividano causando doppie punte… In realtà, i capelli sono molto resistenti. Ciò spiega il perché della riuscita della messa in piega o delle acconciature. Si stima che i capelli più resistenti siano quelli appartenenti ai popoli asiatici: per rompere un solo capello asiatico sarebbero necessari 160 grammi, mentre in Europa lo stesso fenomeno avverrebbe con circa 50 grammi di peso.

3) Per quanto tempo i capelli restano attaccati al cuoio capelluto?

Gli animali fanno la muta, l’uomo no, ma ci sono periodi in cui effettivamente la massa di capelli persa è superiore a quella che si verifica nel resto dell’anno. Ciò avviene principalmente nel periodo primaverile ed in quello autunnale. Ogni componente della nostra chioma ha un suo ciclo di vita, per cui tutti i capelli sono indipendenti l’uno dall’altro. La crescita degli stessi si verifica per di 1, 1,5 cm ogni mese. La durata media di un capello (nel senso di attaccatura al cuoio capelluto) è di circa 2-6 anni.

Pubblicato il Lascia un commento

Hai doppie punte ? Addio!

Sono davvero pochissime le persone che possono vantarsi di non avere doppie punte

Spesso si tende a pensare che queste divengano un problema soltanto nei mesi caldi. In effetti, l’estate non aiuta a rinforzare i capelli che mostrano la propria debolezza innanzitutto alle estremità.

Ecco, allora, che il fenomeno delle doppie punte si intensifica in estate a causa della salsedine e del sole cocente oltre che dei numerosi shampoo. Se poi si utilizzano anche la piastra o prodotti quali gel e lacca, la situazione di certo non migliora.

Va detto, al contempo, che le doppie punte non costituiscono un problema soltanto nella cosiddetta bella stagione poiché anche l’inverno arreca non pochi danni alla capigliatura, ragion per la quale occorre prevenire e anche curare. Ecco, dunque, che con pochi ma fondamentali passaggi, possiamo prenderci cura dei nostri capelli contrastando il fenomeno delle doppie punte.

Punto 1- Fare un impacco da tenere in posa sulla chioma prima di procedere al normale shampoo

Punto 2– Non utilizzare shampoo aggressivi

Punto 3– Applicare un balsamo o una maschera, meglio se naturale (ottimi i prodotti a base di yogurt e uovo) da tenere in posa soltanto sulle punte al fine di rinforzarle

Punto 4– Risciacquare con acqua fredda i capelli dopo averli lavati

Punto 5– Prima di passare all’asciugatura (sia phon che piastra), applicare sulle punte prodotti protettivi

Punto 6– Asciugare i capelli impostando il phon a temperatura media. Lo stesso vale per la piastra o per l’arricciacapelli.

Punto 7– Spuntare i capelli di tanto in tanto al fine di rinforzarli.

Un po’ di pazienza e costanza e potrete dire finalmente addio alle fastidiose doppie punte!

Pubblicato il Lascia un commento

Temi la ricrescita? No problem!

La ricrescita da trash a moda

La ricrescita è trendy : sembrerà assurdo, ma è così. Una volta era considerata trash, ora va di moda.

Avete capito bene, la ricrescita.

 

Parliamo della fastidiosa riga più scura se siete bionde o se scegliete un colore chiaro, ma anche dei capelli bianchi se siete solite fare il colore per coprirli. Niente più problemi, da quest’anno e almeno per tutto il 2018, la ricrescita sarà persino trendy! Meglio addirittura se scura, ancora di più se nera in contrasto con il biondo.

 

Insomma, se la ricrescita c’è, facciamo sì che si veda! Questa tendenza oltre che alla moda, sembrerebbe essere legata al benessere del capello che non andrebbe colorato troppo di frequente per non divenire molto sfibrato e privo di lucentezza.

 

Quella che gli esperti chiamano root shadow ovvero la differenza di tono molto forte tra i capelli alla radice e quelli alle lunghezze, altro non è se non il frutto di una sorta di balayage estremo, portato al massimo del suo contrasto. Del resto, nell’arco del 2017, anche se non legato alla ricrescita, il contrasto tra i differenti toni di colore era di frequente molto forte e la moda da ricrescita, per così dire, ne è la prova.

Insomma, al colore si aggiunge la cura del capello in modo da non scontentare né i clienti né i parrucchieri che, anche se eviteranno di fare il ritocco ogni 7 o 15 giorni, si troveranno di certo ad avere a che fare con capelli più forti ed a lavorare meglio in fatto di colorazione.

Le più famose modelle ed attrici hanno già abbracciato la nuova moda: da adesso in poi niente più stress, potremmo lasciarci andare alla ricrescita senza l’ansia da colore e da parrucchiere. W la naturalezza, insomma e stop allo stress.

Pubblicato il Lascia un commento

I capelli lucidi in pochi passi

I capelli : quante preoccupazioni e quante accortezze per averli sani, belli e, perché no, lucidi.

Tutti invidiano coloro che hanno i capelli curati e con un riflesso splendente, una caratteristica che dona bellezza anche ai capelli meno appariscenti.

Cosa è bene fare, dunque, per non avere i capelli spenti o, comunque, di un colorito cupo?

Non parliamo qui di trattamenti che costano tanto, spesso troppo. Qui vi proponiamo dei rimedi semplici, naturali e vi suggeriamo delle azioni che dovrebbero venire spontanee. 

  • Innanzitutto non dobbiamo stressare i capelli con shampoo troppo aggressivi che producono eccessiva schiuma e dobbiamo risciacquare bene i prodotti applicati sulla chioma.
  • Dobbiamo preferire i prodotti naturali rispetto a shampoo troppo “sofisticati” dal punto di vista chimico.
  • L’asciugatura dei capelli va fatta con aria tiepida, non calda, senza avvicinare troppo il phon per non bruciare o elettrizzare i capelli.
  • Ogni tanto, ogni 7 o 10 giorni, è bene fare un impacco a base di olio di cocco, olio di ricino o olio extravergine d’oliva. Regolatevi in merito alla cadenza con cui effettuare la maschera rispetto ai vostri capelli: se sono secchi potete preparare e applicare l’impacco anche ogni 5 giorni, mentre se sono grassi o tendono ad essere grassi, procedete con la maschera ogni 10 giorni circa.
  • Mangiate tanta verdura e tanto pesce. In generale, assumete alimenti che contengano vitamina B e acido folico.
  • Dopo aver asciugato ed eventualmente stirato i capelli, applicate qualche goccia di olio ai semi di lino per rinforzare le doppie punte ed evitare che i capelli si elettrizzino.
  • Bevete tanta acqua. Bisogna idratare il corpo e, di conseguenza, anche i capelli.
  • Spuntate i capelli di tanto in tanto: questo vi aiuterà a mantenerli sani evitando il colorito spento derivante da ciocche stressaei con doppie punte.
Pubblicato il Lascia un commento

I capelli lunghi in 6 mosse  

I capelli lunghi : quanta cura ci vuole?

Ma soprattutto…  Come si fa a farli crescere molto e in modo veloce?

Sono tantissime le persone che cercano invano di far crescere la propria chioma. Spesso si arriva fino ad un certo punto e poi bisogna dare una bella spuntatina perché i capelli cadono in quantità esagerata oppure perché sono sfibrati o ancora perché siamo piene di doppie punte.

Qual è dunque, il segreto per far crescere i capelli e per mantenerli sani e forti?

  • Innanzitutto va detto che il primo nemico della salute in generale e, di conseguenza, dei capelli, è lo stress. Se siamo stressate, far crescere la nostra chioma si rivelerà un tentativo non affatto semplice. 
  • La seconda ragione che impedisce di avere una chioma fluente è caratterizzata dalle cattive abitudini: rispettare grossomodo i tempi delle proprie attività quotidiane eseguendole a cicli più o meno stabiliti, aiuterà voi e i vostri capelli a restare in forma.
  • Altro punto chiave per far crescere i capelli è riassumibile nella parola “nutrimento”. Nutrire, sì, ma anche idratare, il che si intende sia a livello locale sia mediante l’alimentazione, assumendo vitamina B, biotina e acido folico.
  • In particolare, la vitamina B6 è presente nei cavoli e nei broccoli, mentre la vitamina B12 si trova nel pesce, nei cereali e nel latte di mandorla. Consumate, inoltre, frutti rossi e legumi per il giusto apporto di acido folico, mentre per la biotina ricorrete alla frutta secca.
  • Utilizzate prodotti naturali e bio per non stressare i vostri capelli. E’ importante diluire lo shampoo e il balsamo con un po’ di acqua prima di applicarlo sulla cute e risciacquare bene, cercando di fare meno schiuma possibile.
  • Se fumate, smettete. Il fumo di certo non aiuta la crescita dei capelli oltre ad essere responsabile di danni per la salute in generale.

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

Maschera casalinga per capelli sfibrati

Quante volte avete pensato che avreste voluto realizzare una maschera casalinga per capelli ?

Beh, è giunto il momento di farlo!

Che si tratti di capelli sfibrati o che cadono in continuazione, di doppie punte o di ciocche elettrizzate… No problem! Qui di seguito vi diamo una dritta infallibile per prendervi cura dei vostri capelli.

No prodotti chimici, no dispendio di soldi inutile, tutto quello di cui avete bisogno è qualche minuto di tempo a disposizione.

Per il resto, basta qualche ingrediente che già avete a casa o, al massimo, fate un salto in erboristeria. Il risultato è garantito anche perché saprete con certezza cosa state mettendo sui vostri capelli, qualcosa di naturale che farete con le vostre stesse mani, senza alcuna difficoltà.

La maschera per capelli rovinati che vi proponiamo oggi è a base di alloro. L’alloro (Laurus nobilis) è una pianta della famiglia delle Lauraceae che ha varie funzioni tra cui quella di fungere da repellente contro gli insetti. Le proprietà molteplici dell’alloro si ritrovano tanto nelle foglie quanto nelle bacche: stimolare la sudorazione, contrastare la febbre e le infezioni in generale rientrano tra queste.

Anche chi soffre di raffreddore o tosse frequenti troverà beneficio grazie all’uso dell’alloro che si rivela un ottimo antinfiammatorio, emostatico e astringente.

Ecco di seguito la ricetta per la maschera volta a risanare i capelli sfibrati.

 

Ingredienti:

Foglie di alloro da cui andrà ricavato un infuso

6 cucchiai di henné neutro

1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

1 cucchiaio di olio di semi di lino

 

Procedimento:

Prendere 5 foglie di alloro e bollirle in acqua per circa 5 minuti.

Lasciar poi raffreddare il tutto, filtrarlo e aggiungere l’henné, l’olio evo e l’olio di semi di lino.

Applicare l’impacco così ottenuto sui capelli puliti e lasciare in posa per circa 45 minuti, dopodiché sciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Pubblicato il Lascia un commento

Qualche idea per i capelli lunghi

Vi sentite stanche di portare i capelli lunghi, uniformi, classici?

Niente paura: qualche idea ve la diamo noi per rinnovare il vostro look senza tagliare i capelli lunghi a cui magari siete molto affezionate!

Per quanto riguarda la riga in mezzo, va detto che è un must che non passa, l’importante è che non sia troppo definita: se lo è, portate i capelli un po’ mossi. Le nuove tendenze sono contro i capelli fissati come “da lacca”.

La frangia è intramontabile per i capelli lunghi poiché dona loro un tocco di vivacità senza osare troppo.

Se amate i frisée, sappiate che sono di nuovo di moda, persino sul caschetto: occhio al cosiddetto wob con onde piatte ma vivaci.

Ciuffi ondulati, scalati, voluminosi, mossi: tutto può aiutare a celare un viso spigoloso oppure asimmetrico; qualche trucco da utilizzare c’è sempre, sappiatelo! La stessa cosiddetta riga in mezzo, anche se classica, ha un suo duplice scopo: mantenere i capelli in ordine e affinare le sproporzioni del viso.

Tendenze anni 70, hippy e rock si miscelano così in tagli che delineano una persona carismatica, capace di scegliere con determinazione, a partire dalla chioma.

Semplicità, dunque, ma anche carattere connotano i tagli di capelli che ben si prestano a trecce laterali, un po’ scomposte, a chiome ondulate con fiorellini qua e là (molto di moda anche le coroncine hippy), ad acconciature ondulate e morbide, ma ordinate, code romantiche basse o alte con tanto di frisé ricadenti sino ad arrivare al long bob extralarge, la tendenza del momento, ovvero il caschetto lungo che dona femminilità e fa sembrare più giovani!

Dunque, che aspettate a provare?

Francesca Martire